Divertente e Salutare

Camminare con i bastoni o praticare il nordic walking?

Nei parchi romani si vedono molte persone camminare con i bastoni ben pochi però sono dei veri Nordic Walker.

L’uso dei bastoni è comune a molte discipline. Basti pensare al trekking. Eppure le differenze sono sostanziali. Infatti, ben diversi sono i bastoni da Nordic rispetto a quelli da trekking.

Gli escursionisti in montagna usano i bastoni come strumenti di semplice appoggio e per migliorare l’equilibrio mentre quelli da Nordic sono bastoni da spinta.

Ma cominciamo dal principio. Cos’è il Nordic Walking? Secondo la definizione ufficiale della Federazione Internazionale è la normale camminata biomeccanicamente corretta a cui è stato aggiunto l’utilizzo attivo dei bastoni.

Fin qui sembra tutto molto semplice. Semplice si ma non banale.

Basti pensare a due concetti, la camminata biomeccanicamente corretta e l’utilizzo attivo dei bastoni.

Nella mia esperienza di istruttore certificato dalla Federazione Internazionale devo dire che di camminata normale biomeccanicamente corretta ne vedo ben poca.

Questa è la prima difficoltà per chi si avvicina a questa disciplina e una vera sfida per l’istruttore che dovrà, prima di tutto convincere l’allievo a cambiare il suo modo di camminare per poter ottenere i numerosi benefici del Nordic Walking. E l’allievo dovrà avere la capacità di capire l’importanza di una postura corretta e di un funzionale appoggio del piede. Entrambi allievo e istruttore si impegnano in un cambiamento tanto importante quanto benefico. Stesso discorso, ovviamente, per l’appoggio del piede.

Solo dopo aver acquisito una camminata corretta si potranno aggiungere i bastoni.

E’ la camminata corretta che ci permette di utilizzare i bastoni come strumento di propulsione in avanti, bastoni da spinta appunto, e così non gravare le articolazioni di ginocchia, colonna vertebrale etc.

Solo dopo aver imparato la tecnica corretta e, imparato non significa solo aver ascoltato ma saper fare, bene solo allora si può dire di essere un Nordic Walker.

Infatti, la pratica del Nordic Walking non ha alcuna controindicazione se non quella di una postura scorretta, scorretto appoggio del piede e uso non funzionale dei bastoni.

Pratico il Nordic Walking da diversi anni e come istruttore la mia grande sfida è far capire che il Nordic Walking è semplice si ma non banale. Purtroppo viviamo in un epoca del “tutto e subito”.

Vale il principio del massimo risultato col minimo sforzo. Come dico sempre i grandi cambiamenti si ottengono a piccoli passi. Il Nordic è un’attività fisica che non stressa né a livello fisico né a livello psicologico. Ognuno arriva rispettando il proprio corpo e con i propri tempi. Difficile da capire quando la maggior parte delle persone pensa che siccome ce l’ha nella testa l’ha già acquisito. L’acquisizione è un processo che richiede tempo, pazienza, ripetizione, molta ripetizione.

Per questo mai sforziamo il corpo bensì lo assecondiamo affinché con i suoi  tempi possa arrivare a nuovi traguardi e senza infortuni, indolenzimenti etc. Tutto questo richiede dedizione, una parola desueta che dobbiamo recuperare se vogliamo dei veri progressi per il nostro benessere.

Nordic Walking a Roma

Una disciplina alla portata di tutti, da praticare nei parchi di Roma, individualmente o in piccoli gruppi organizzati secondo diversi livelli. Continua →

I Benefici per la Salute

Praticare il Nordic Walking ti garantisce numerosi benefici: dal miglioramento della postura alla riattivazione del metabolismo, fino ad alleviare ansia e stress. Continua →

Contatti

Roma Nordic Walking
Cell. +39 335 8384516
Contatta via mail
www.romanordicwalking.com